Struttura di un sistema RAID

Struttura di un sistema RAID

Acronimo di Redundant Array Indipendent Disks (Insieme Ridondante di Dischi Indipendenti), è una tecnologia informatica brevettata per la prima volta nel 1978 dall IBM che, combina uno o più dischi rigidi (chiamati unità RAID) percepiti però, dal sistema operativo come una singola unità di archiviazione e, principalmente usato per condividere e reiterare dati; questo tipo di architettura è stata ideata per superare i limiti intrinseci ad un unico hard disk per aumentare capacità, velocità e affidabilità, rendendo più improbabile la perdita di informazioni e, quindi, interventi di recupero dati su sistemi RAID.

Questo tipo di architettura RAID viene utilizzata principalmente dalle medie e grandi imprese che hanno necessità di archiviare e, contemporaneamente, avere accesso ad una grande quantità di dati, confidando nell'alto livello di sopportazione a guasti (Fault Tollerance) grazie alla ridondanza che, aumenta il grado di affidabilità del sistema stesso (MTBF).

In base allo schema di scrittura dei dati utilizzato, la velocità di scrittura/lettura e il grado di fault tollerance, si possono distinguere vari tipi di RAID, di norma definiti "livelli di RAID", a cui corrispondono differenti procedure di recupero dati.

TECNICHE DI SCRITTURA DATI 

* Striping è un metodo di memorizzazione dei dati sui dischi dell' array che consiste nel dividere, il flusso dei dati in blocchi di pari dimensioni e scritti a turni su dischi differenti.

* Mirroring questa tecnica prevede che i dati vengano copiati in modo identico, "a specchio" appunto, su tutte le unità disco del RAID proprio per evitare che, il danneggiamento di una di esse comporti il blocco  del sistema e costringa in seguito ad un recupero dati.

* Parità è un metodo di organizzazione dei dati che affianca quello di striping (divisione dei dati in blocchi) a una funzione di parità per la scrittura dei dati. Questa funzione non è altro che un operatore logico  definito come XOR ovvero, una disgiunzione esclusiva che, permette di calcolare i dati persi in presenza di una parte di essi.  Secondo questo operatore logico è possibile risalire ad un dato vero solo se uno degli operandi è vero. Seguendo questa logica  sono possibile le seguenti operazioni:

A xOR B= C

A= C xOR B

B= C xOR A

* Combinazione delle varie tecniche sopracitate di scrittura dei dati E' possibile infatti nei livelli più complessi di Raid avere un insieme di più tecniche per migliorare le prestazione di lettura e scrittura e aumentare la fault tollerance. Un esempio può essere il RAID 2 che combina lo Striping al Mirroring oppure il RAID 4, con lo Stiping e la Parità di controllo.

Prima del livello di RAID di interesse, è necessario scegliere tra l' opzione di implementare un RAID Software o un RAID Hardware: sostanzialmente, il primo è un'opzione più economica in quanto, l'arrey di hard disk sono gestiti da un qualsiasi sistema operativo attraverso un comunissimo controller (EIDE, SCSI,ATA ecc...) mentre, il RAID Hardware necessita un controller dedicato o un controller integrato nella scheda madre del pc di controllo Raid.

Cause di recupero dati di un sistema RAID

Nonostante l'alta affidabilità dei sistemi RAID e gli alti livelli di fault tollerance, i casi di recupero dati sono abbastanza frequenti molto spesso per sottovalutazione della remota ma, comunque probabile, possibilità di danneggiamento; di fatti molti nostri clienti non disponevano dei backup o non erano aggiornati, comportando una totale o parziale perdita di informazioni. I sistemi RAID comunque sono sistemi complessi costituiti da più componenti ognuna delle quali è predisposta a malfunzionamenti o rottura anche se, molti livelli di Raid supportano il fallimento anche di più dischi rigidi contemporaneamente.

Ma esistono casi in cui diventa necessario ricorrere al recupero dei dati a causa di errori del sistema, in cui le accortezza della ridondanza non è sufficiente per rimediare a tali errori:

Configurazione array in RAID con SSD e recupero dati Configurazione array in RAID con SSD e recupero dati
Possibili configurazioni Raid con SSD, vantaggi e svantaggi, considerando anche il processo di recupero dati RAID con SSD: RAID 0 SSD, RAID 1 SSD, RAID 5 SSD, RAID 10 SSD.
Recupero dati SAN Storage Area Network Recupero dati SAN Storage Area Network
Servizi di recupero dati SAN (storage area network)con protocollo di comunicazione iSCSI e Fibre Channel.
Recupero dischi raid Recupero dischi raid
Operazioni di recupero dati da dischi assemblati in sistema Raid di ogni configurazione
Recupero dati Raid Roma Recupero dati Raid Roma
Attivita e tecnologie all avanguardia per il recupero dei dati su tutti i livelli e le configurazioni di Raid, in Laboratorio tecnico specializzato di Roma
Recupero dati sistemi Raid in camera bianca Recupero dati sistemi Raid in camera bianca
Il servizio di recupero dati da sistemi Raid con hard disk danneggiati meccanicamente, analizzati e operati presso la Nostra Camera Bianca professionale
Aiuto e consulenza immediata
Contatta il nostro call center, un nostro esperto è a tua completa disposizione, per aiutarti a risolverere qualsiasi caso di perdita di dati.
Contatti
Centro assistenza tecnica

Informazioni sui sistemi raid

Consulta la nostra libreria tecnica sui raid, la piu’ vasta biblioteca sulle tecnologie raid, le ridondanze ed i livelli. Raid Knowledge

Procedura

Scopri tutte le informazioni sulla nostra procedura di recupero dei dati dal telefono, dalla presa del supporto alla consegna dei dati recuperati, ai metodi di estrazione utilizzati e quali risultati si possono ottenere. Procedura

Garanzia totale

Non recuperiamo i dati dal tuo raid ?
Non pagherai nulla.
Neanche un centesimo di euro.